Gli occhi - Scacchierando

Immagine
 Scacchierando... di Stefano Bellincampi
 
"
Ora diverrò Tal e la torre vi darò.

Palindromo del Prof. Marco Buratti

"

\\ Home page : Articolo
Gli occhi
Di Fabio Lotti (del 15/04/2010 @ 23:00:00, in Raccontando, linkato 4190 volte)

 Gli occhi

“Quel viso chino sulla scacchiera, quello sguardo con gli occhi fiammeggianti che trafiggeva scacchiera e avversario…” (Genna Sosonko).

Gli occhi. Sì, gli occhi. Uno sguardo bruciacaselle, incorniciato con il passare degli anni in un volto mefistofelico che faceva riemergere dal mondo fiabesco visioni di Orchi cattivi, di Mangiafuoco terribili. Capaci di bucare il futuro, di prevedere al di là di ogni possibilità umana…

Mikhail Nekhemevic Tal, per gli amici Misha, nasce a Riga il 9 novembre 1936, secondogenito di un medico. Bambino prodigio inizia la scuola dalla terza classe, conosce gli scacchi a sette anni, a nove frequenta il famoso circolo scacchistico della casa dei Pionieri. Il Grande Maestro Ivkov intuisce la sua forza Tal! Ricordatevi di questo nome!”. Destino giocherellone, però, che a dieci anni si becca il matto del barbiere. Se la sarà legata al dito…

Sotto la guida di Koblentz progredisce velocemente. Alle prime Olimpiadi di Monaco del 1958 è primo con tredici e mezzo su quindici. Impressionante. Euwe ne rimane affascinato. Al torneo dei Candidati del 1959, svoltosi nelle città iugoslave di Bled, Zagabria e Belgrado deve incontrare degli assi di primordine: Smyslov, Keres, Petrosjan, Gligoric, Olafsson, Benko, Fischer. Niente lo ferma e rifila pure un 4-0 a Fischer. Una furia scatenata, una polveriera in continua esplosione. I sacrifici scoppiavano come petardi impazziti. Che fossero del tutto corretti poco importava, stava agli avversari dimostrarne l’inconsistenza e la fallacità. E gli avversari continuavano a sbagliare.

Il segreto? Gli occhi. Voi non ci crederete ma Tal muoveva i pezzi con gli occhi. Sì, lo so, erano le mani quelle che all’apparenza danzavano sulla scacchiera ma per me erano gli occhi. Tal muoveva i pezzi con gli occhi. Grandi, smisurati, terribili…

Eppure non riesce a convincere tutti. Chi lo esaltava e chi, non potendo dare una ragione plausibile al suo gioco, lo criticava. Per Petrossian poteva fare miracoli, per Kortschnoi non aveva originalità. Se Ivkov era convinto che fosse un genio, Smyslov lo considerava un trucchettaro che andava avanti con un sacco di espedienti. Bronstein lo adorava, Bobby Fischer storceva un po’ la bocca, Euwe scrisse che era perfino più forte dello stesso Alekhine. Per Taimanov si trattava solo di un giocatore avventuroso e Botvinnik arrivò addirittura a sentenziare “Se Tal sacrifica un pezzo prendilo. Se lo do io controlla le varianti. Se lo dà Petrossian non lo accettare”, dove tutta la creatività e la profondità dei suoi sacrifici veniva ridotta a pura e semplice sciatteria di giocatore da caffè.

Già Botvinnik, il campione del mondo in carica con il quale ora se la doveva vedere. Mikhail Moiseyevich Botvinnik aveva visto la luce a Pietroburgo il 17 agosto 1911 e si era dato anima e corpo agli studi scientifici. Aveva conosciuto tardi gli scacchi (si fa per dire) solo a dodici anni ma aveva fatto subito vedere di che pasta fosse fatto battendo, da imberbe giovincello, il mitico Capablanca durante una simultanea tenuta a Mosca nel 1925. Era praticamente diventato il successore di Alekhine nel 1948 dopo avere sbaragliato Smyslov, Reshevsky, Keres ed Euwe. Nel 1951 aveva respinto l’assalto scatenato di David Bronstein in un match durissimo terminato in parità. In seguito se l’era dovuta vedere con il solito Smyslov al quale aveva ceduto e poi ripreso lo scettro di comando.

Se un computer avesse dovuto scegliere un giocatore completamente (o quasi) opposto a Tal non avrebbe fatto altro che puntare il suo freddo indice su Botvinnik. Con due tipetti così eterogenei se ne sarebbero viste delle belle! I bookmakers del tempo li davano praticamente alla pari. La forza giovanile, dirompente di Tal avrebbe travolto anche l’esperienza e la tenacia del più vecchio Botvinnik?

La risposta non si fece attendere. A Mosca nel 1960. Vince Misha e chi non ricorda la fantastica 21…Cf4!?! nella sesta partita che ha fatto il giro del mondo e solo oggi confutata dal computer? (almeno così sembra). Il secondo incontro quasi un anno dopo ancora a Mosca. Botvinnik è preparatissimo in modo da “predisporre aperture legate a un piano del mediogioco in cui la lotta assumesse un carattere chiuso, con la scacchiera frazionata in singoli settori e i pezzi poco mobili, accettare posizioni magari oggettivamente un po’ inferiori, ma in cui l’avversario non fosse in grado di estrinsecare le sue qualità”. Per Tal, invece, era più importante “conservare la mente fresca, piuttosto che arrivare alla scacchiera con due valigie colme di novità teoriche poiché la stanchezza impedisce di sfruttare i vantaggi acquisiti in apertura”.

Devo dire che a Tal mancarono un po’ entrambi, anche se c’è da sottolineare che poco prima dell’incontro si ammala piuttosto gravemente e chiede un rinvio che non viene accettato. Botvinnik, come sappiamo, vince con un secco 13-8 (+10-5=6) che non ammette repliche.

Ed è lo stesso detentore del titolo a riconoscere, in quel momento, la superiorità dell’avversario “Egli iniziò il match del 1961 con estrema concentrazione, aggressività e disponibilità ad affrontare le complicazioni che potevano portargli qualche vantaggio, caratteristiche che gli avevano fatto difetto durante il match precedente. Le maggiori responsabilità per quanto riguarda l’esito del match appartengono dunque al vincitore”. Onore, dunque, alla sua classe e alla sua sportività.

La salute, un tasto dolente per il Nostro perseguitato da una tremenda malattia renale che non smise mai di tormentarlo insieme al vizio del fumo che certo non gli recava giovamento. Fumo, alcol e…e una memoria stupefacente. Basta questo aneddoto. Durante il torneo internazionale di Zurigo del 1959 tiene una esibizione in simultanea al termine della quale uno dei trent’otto opponenti gli chiede un giudizio sulla sua partita. Egli risponde che aveva trascurato di giocare una mossa migliore al diciassettesimo tratto, al che il giocatore si meraviglia che possa ricordare l’intera partita. Allora Tal trascrive senza sforzo le mosse di tutte le partite!

La sconfitta con Botvinnik non lo frena più di tanto. Nel 1965 piega l’ostinata resistenza di Portisch, poi quella di Larsen ma è fermato da uno straordinario Spassky che proprio in quegli anni raggiunge la pienezza della sua maturità scacchistica. Un colpo duro, eppure il “Vulcano” non si spenge e continua a sussultare fino all’ultimo respiro con una serie ininterrotta di successi e piazzamenti anche nei momenti più cupi della sua vita. Nel 1992 , benché stanco e disfatto, lascia l’ospedale di Mosca per partecipare al torneo di Barcellona dove riesce a piazzarsi tra i primi dieci! Rientrato in Russia il brontolio cupo del magma infuocato si acquieta. Il 28 giugno 1992 le ultime scintille volano verso il cielo.

Gli occhi. Ciò che mi hanno sempre colpito di questo campione sono gli occhi. Anche quando il male ha ormai devastato il suo volto rendendolo quasi un teschio vivente, gli occhi mantengono il loro fascino, conservano il loro terribile mistero. Gli occhi del grande, indimenticabile Mikhail Tal.


Articolo Articolo Commenti Commenti (131) Storico Storico Stampa Stampa

 


Cerca per parola chiave
 

Titolo
Campionati giovanili (48)
Campionati Italiani a Squadre (41)
Campionati Italiani Rapid, Lampo e Semilampo (7)
Campionati Nazionali (45)
Campionati Regionali e Provinciali (3)
Campionato Europeo 2007 (14)
Campionato Europeo 2008 (19)
Campionato Europeo 2009 (4)
Campionato Europeo 2010 (14)
Campionato Europeo 2011 (15)
Campionato Europeo 2012 (4)
Campionato Italiano 2006 (10)
Campionato Italiano 2007 (27)
Campionato Italiano 2008 (26)
Campionato Italiano 2009 (16)
Campionato Italiano 2010 (13)
Campionato Italiano 2011 (7)
Campionato Italiano 2012 (5)
ChessTravels (5)
Come diventare un perfetto CM (1)
Come diventare un perfetto NC (15)
Commentando 2007 (18)
Commentando 2008 (16)
Commentando 2009 (16)
Commentando 2010 (8)
Competizioni a squadre (158)
Convenzioni (5)
Corus 2010 (16)
Didattica (7)
Dirette (70)
Editoria e dintorni (19)
Eventi ECU (2)
Eventi FIDE (51)
Fantascacchi (26)
I Reportages di Scacchierando (223)
Le Interviste di Scacchierando (15)
Link (8)
Match dei Candidati (52)
Matches (11)
Mondiale 2005 (17)
Mondiale 2006: Topalov-Kramnik (24)
Mondiale 2007 (48)
Mondiale 2008: Anand-Kramnik (14)
Mondiale 2010 (31)
Mondiale 2012 (5)
Mondiale Femminile 2008 (2)
Mondiale Femminile 2010 (1)
Mondiale Femminile 2011 (1)
Mondiale Femminile 2012 (2)
Note semiserie (11)
Notizie (204)
Occhi puntati su... (46)
Olimpiadi 2008 (21)
Olimpiadi 2010 (14)
Olimpiadi 2012 (25)
Partite commentate (29)
Partite storiche (4)
Poker (4)
Principianti (1)
Proposte e dibattiti (16)
Punteggio Elo (12)
Raccontando (54)
Riflettori puntati su (2)
Sala della Gloria (9)
Scacchi e... (9)
Scacchierando (48)
Sondaggi (4)
Studi (13)
Super Tornei (51)
Surfing on the Net (56)
Test (6)
Tornei all'Estero (543)
Tornei in Italia (232)
Tornei per Computer (4)
Tornei Rapid e Blitz (16)
Torneo dei Candidati 2013 (10)
Uno, dieci, cento scacchi (2)
Video (1)
Vignette (17)
World Cup 2007 (24)
World Cup 2009 (13)
World Cup 2011 (8)

Catalogati per mese:
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
tivo principale per cui non mi...
21/10/2014 @ 21:49:42
Di Per Seitan
Io non capisco perchè gente se...
21/10/2014 @ 21:48:26
Di Per Seitan
That's great! Sincere interest...
20/10/2014 @ 10:50:13
Di Timberland Boots Outlet Store
This is very interesting, you ...
20/10/2014 @ 10:46:50
Di Moncler Sale Womens Jackets
Thank you very much for your p...
20/10/2014 @ 10:43:07
Di Canada Goose Outlet Sale
Thank you very much for sharin...
20/10/2014 @ 10:31:58
Di Burberry Online Store
Is also very reasonable, easy ...
15/10/2014 @ 07:52:10
Di Timberland Boots Sale
See the shine at the moment, y...
15/10/2014 @ 07:48:05
Di Longchamp Outlet Sale
Neither shall there be sorrow ...
20/09/2014 @ 09:54:06
Di Cheap Toms Online Store
On the afternoon of May 12th, ...
20/09/2014 @ 09:48:08
Di ray bans sunglasses outlet
scale, broke out in Wenchuan, ...
20/09/2014 @ 09:46:09
Di Polo Ralph Lauren Outlet
necessarie per assicurare il b...
12/09/2014 @ 10:36:20
Di 威而鋼
Torneo storico di Bratto:Magis...
24/08/2014 @ 11:14:55
Di Crisi o Troppi tornei concomitanti?
Della serie è sempre colpa deg...
20/08/2014 @ 23:44:16
Di Straniero nel nome,italiano nelle scuse
esattamente com'è accaduto nei...
15/08/2014 @ 09:44:57
Di Dimissioni
Anche ieri per ore Scacchieran...
12/08/2014 @ 12:53:46
Di Anonimo
Una vera merda quest'Italia.
11/08/2014 @ 16:00:48
Di Flop
Scacchierando.it non è raggiun...
07/08/2014 @ 19:18:27
Di Lucky Man
Fabiano Caruana numero due al ...
03/08/2014 @ 19:25:46
Di Anonimo
mando e domando ai padroni del...
03/08/2014 @ 13:39:29
Di Anonimo

Titolo
Dblog (7)

Le fotografie più cliccate

Titolo
AIUTACI A MIGLIORARE SCACCHIERANDO. LA TUA OPINIONE È MOLTO IMPORTANTE! SCRIVI ALLA REDAZIONE

Su YouTube, i migliori video di scacchi scelti per voi!

UTILITÀ



Top 100 FIDE 1/4/2013

1. Carlsen, Magnus 2872
2. Aronian, Levon 2809
3. Kramnik, Vladimir 2801
Continua

Top 100 Italia 1/4/2013

1. Caruana, Fabiano 2772
2. David, Alberto 2583
3. Brunello, Sabino 2582

< ottobre 2014 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Titolo

CHESS BLOGS

SITI AMICI

Avalon


Blogs that link here


View My Stats

Creative Commons License
Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.



26/10/2014 @ 06:06:59
script eseguito in 1594 ms